La paura di non avere abbastanza soldi per affrontare la ristrutturazione di una casa o la mancanza di tempo paralizza molti proprietari a fare un “lifting” alla casa. Avventurarsi nella ristrutturazione della propria casa è sempre un’operazione che comporta un gran dispendio di risorse e di energie personali. Diventa dunque quanto mai importante pianificare l’intervento con la maggiore cura possibile e prepararci ad affrontare anche qualche inevitabile imprevisto. Durante i lavori verranno sollevati dubbi e fatte molte domande alle quali bisognerà dare rapide risposte.

Ecco qui di seguito alcuni consigli da Costruzione De Novara, che potrebbe ritornare utile a evitare, o quanto meno per affrontare al meglio le varie difficoltà.

Il Pavimento

Il pavimento è la scelta fondamentale della ristrutturazione perché da questa atmosfera acogliente e stile dell’appartamento. Anche qui le opzioni abbondano: cementine, marmo, parquet, gres porcellanato, resina, ecc. Eppure anche per il pavimento non è semplicemente una questione di gusto e si potrebbe essere costretti a fare una scelta di ripiego se non si ricorre a tempestivi accorgimenti. Il pavimento va posato su un sottofondo che può avere caratteristiche fisiche differenti a seconda del pavimento che si è acquistato. Inoltre dobbiamo sapere che di colito,   la resina decorativa è una pellicola spessa 1-3 mm, le cementine normalmente 20 mm e nel caso del marmo anche 30 mm, mentre una comune piastrella ha lo spessore di 7-9 mm.

L’impianto di riscaldamento

Tra le tante cose che si danno per scontate c’è che la casa sarà riscaldata, ma raramente si pensa come. Riscaldare un ambiente vuol dire innanzitutto fare una scelta tecnologica di cui bisogna valutare la fattibilità ma anche l’effetto che avrà sull’aspetto finale dell’intera abitazione.

Se infatti si opta per un impianto radiante a pavimento dobbiamo essere certi che la differenza di quota tra la soletta e il piano di calpestio finale sia tale da consentire la posa dei pannelli radianti e di uno strato adeguato di massetto soprastante (circa 7 cm) che garantisca la buona resa e funzionalità di tutto l’impianto.

La cucina

Ci sono diverse ragione per cui si decide di ristrutturare la cucina: perchè magari è superata nello stile o semplicemente perchè ha raggiunto il suo massimo utilizzo. Ma qualsiasi sia il motivo, la cosa fondamentale da tenere a mente nella ristrutturazione della cucina è quella di ottimizzare al massimo gli spazi. Una cosa molto importante da decidere in fase di ristrutturazione è il design che deve comunque adattarsi alla metratura della cucina. Oggi esistono molte soluzioni belle e funzionali anche per le cucine piccole ma l’importante è pensare sempre alla funzionalità.

L‘illuminazione

Molto spesso, senza saperlo, quando si scelgono i punti luce si commettono errori e inutili sprechi che possono portare insufficiente illuminazione di uno spazio o, al contrario, eccessi con relativo affaticamento della vista e dispendio energetico. Se per esempio vogliamo ristruturare la cucina, di norma questa è la zona più vissuta della casa, non potete quindi commettere l’errore di illuminarla in maniera inadeguata, perchè mai come in questo caso la luce consente un utilizzo ottimale degli spazi. Se vi piace l’idea di inserire una luce centrale potete farlo scegliendo soluzioni a soffitto, ma il consiglio è di integrarla con illuminazioni puntuali in particolare modo sul piano di lavoro. La soluzione ideale è rappresentata dall’illuminazione integrata nei mobili del piano da lavoro. Progettando la doppia illuminazione, potrete decidere in base all’esigenza, di accendere una luce d’ambiente, ad esempio durante la cena o in momenti di relax, oppure una luce diretta quando avete bisogno di lavorare e stare ai fornelli.

Anche qui, dunque, bisogna giocare d’anticipo e fare delle lunghe conversazioni in cantiere con l’elettricista prima che vengano realizzate le finiture a pareti e soffitto o che si realizzino i controsoffitti.

Esiste comunque un modo per avere la casa dei propri desideri ed è chiamare un’azienda che si occuperà di queste e tante altre faccende. L’importante è scegliere quella giusta, ossia quella capace di ascoltarvi e capire come sarà la vostra casa.

Una buona impresa, come Costruzioni De Novara, inizia il suo lavoro a partire dalla pianificazione, dunque, dall’incontro col il tecnico e con la committenza con i quali si discute sugli obiettivi da raggiungere.